Lo Zen e l'arte di sopravvivere nella scuola di (questa) massa

ovvero tutto quello che avreste voluto sapere sui docenti skazzati ma che nessuno ha mai avuto il coraggio di dirvi

euro 6
autore: Maria Castronovo
pp. 48
ISBN 978-88-902371-9-5

 

Una confessione di agghiacciante sincerità sul guasto culturale e morale della nostra scuola pubblica. Uno squarcio di luce sopra un'adolescenza inebetita dai media e allevata nell'idea della vita come Bengodi senza frustrazioni. Un tragico ragguaglio su un mondo dove “i vecchi non hanno più voglia di insegnare e morire; e i giovani di imparare e vivere”.

Studiosa di Dante, Maria Castronovo ha pubblicato su questo tema, Stelle segrete e quiete (2012), Dante e la stella di Barga (2015), il Valzer dei Canti stellati (prima parte, 2017); opere in lettura gratuita nel WEB concernenti la geometria sacra e i disegni segreti del poema dantesco. Quattro suoi racconti si trovano nella rivista bimestrale Ellin Selae: Il Silenzio del fauno (1989), Sopra il primo fumo caldo (1995), Viaggio in terra di poesia (2000) e Lo zen e l'arte di sopravvivere nella scuola di questa massa (2007), qui ristampato. In rete sono, inoltre, rintracciabili, altri due suoi saggi, DonnaSelene (2018), sui miti greci della Donna-luna e Pitagora e la carta costituzionale del 1948 (2018); nonché vari interventi in voce conservati nell'archivio di WebRadio-Visione Alchemica. Alle soglie della pensione, ha pensato bene di procurarsi un supplemento accettando un incarico di docenza all'interno della LUNP (Libera Università di Nuova Pedagogia), istituzione no profit fondata da Adele Caprio, e i cui corsi cominceranno a Campo Tagore, in Ogliastra, nel prossimo giugno.

INSERISCI UN COMMENTO